BES, CAA, ADHD… per saperne di più alla libreria L’Incontro di Alba (CN)

– SEI UN EDUCATORE O UN INSEGNANTE? LAVORI NEL MONDO DELL’ISTRUZIONE? TI OCCUPI DI METODOLOGIE EDUCATIVE? HAI DIFFICOLTÀ A RAPPORTARTI COME GENITORE O INSEGNANTE CON LA NUOVA REALTÀ SCOLASTICA E LE SUE NORMATIVE IN CONTINUA EVOLUZIONE?

– TI INTERESSA TENERTI INFORMATO E POTERTI CONFRONTARE CON PROGETTI EDUCATIVI RIGUARDANTI ALUNNI CON DISABILITÀ IN SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO ANCHE DI ALTRE REALTÀ TERRITORIALI?

– ALLA LIBRERIA L’INCONTRO È POSSIBILE TROVARE MATERIALI DIDATTICI AD HOC PER ESIGENZE EDUCAZIONALI SPECIFICHE. —>

  • Alla Libreria L’Incontro è disponibile materiale didattico sempre aggiornato che favorisca la conoscenza di nuovi approcci d’insegnamento agli allievi con disabilità e favorisca l’orientamento dell’alunno nell’uso di questi validissimi supporti.

  • In particolare citiamo i libri ad alta leggibilità (CAA) che adottano particolari caratteristiche finalizzate ad una più agevole esperienza di lettura, eliminando barriere tipografiche che incidono su una lettura produttiva e sull’assimilazione e la rielaborazione dei relativi contenuti. Da ultime ricerche di settore sembra che Arial, Lucida e Verdana (font Sans Serif, detti anche bastoni per il loro design lineare e pulito) risultino  tra i font più leggibili grazie alla spaziatura e alla grafica più grande, decisa e giovane.

PER SAPERNE DI PIU’…

libreria l'incontro alba scuola

– L’AIUTO DEI QUADERNI OPERATIVI NELLA SCUOLA PRIMARIA:

La didattica scolastica é composta da molte fasi e molte attività di tipo differente. La tendenza, negli ultimi anni, è cercare di strutturare, progettare e proporre una didattica di tipo laboratoriale, in cui molte attività sono concrete. La didattica si compone anche di momenti di conversazione, momenti interattivi in cui l’insegnante stimola e guida i bambini e i ragazzi verso l’espressione orale di idee, ipotesi, contenuti. Ma per consolidare davvero ciò che si è appreso, è necessario e fondamentale mettere in pratica e “operare” con le conoscenze acquisite: per questo è importante consultare ed acquistare quaderni operativi per la primaria appropriati e ricchi.

Un quaderno operativo è un contenitore di esercizi relativi a una disciplina di studio (italiano, matematica, storia, scienze, geografia…), che può essere usato a casa o a scuola per rinforzare e consolidare i contenuti appresi a scuola.

– SCRIVERE CI RENDE PERSONE MIGLIORI:

Una buona competenza nella scrittura, quindi, è funzionale a molti aspetti non solo scolastici ma della vita in generale. Innanzitutto, saper scrivere bene è un requisito ricercato per molte professioni. Esercitarsi nella scrittura contribuisce ad affinare la capacità di astrarre e pensare, fissa il nostro pensiero in modo tangibile e concreto, ci permette di esprimere noi stessi e persino comprendere meglio ed empatizzare con gli altri.

Le terapie pedagogiche in molte terapie usano attualmente la scrittura per ‘esternalizzare’ tutte quelle emozioni che rischiano di esplodere o implodere. La scrittura, a questo punto, diventa un mezzo efficace di dialogo interiore in cui il soggetto sperimenta, conosce e cerca di comprendere le proprie emozioni.

Scrivere, in primo luogo, è liberatorio, a qualsiasi età. Così liberatorio che  permette di distaccarci momentaneamente da quelle emozioni che rischiano di sopraffarci inevitabilmente. Inoltre, scrivere ci permette di prendere del tempo per noi stessi, un raro momento di solitudine in cui non ci sentiamo giudicati da nessuno, né criticati per ciò che esprimiamo. Il dolore è un esempio di emozione difficile da gestire. Così come la rabbia.

Esiste persino una corrente psicologica il cui esponente James Pennebaker utilizza la scrittura come pratica autobiografica volta alla ricostruzione personale dopo traumi, eventi dolorosi e momenti di particolare difficoltà. Attraverso la scrittura si dà senso alle proprie esperienze, ma scriverle non basta: occorre rielaborarle, cercare collegamenti tra di esse, trovare sempre nuove parole per esprimersi.

– SCRITTURA COME STRUMENTO DI PREVENZIONE DEI DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO: 

Viviamo in un mondo liquido e veloce dove sembra che il fermarsi a scrivere, bene, sia una perdita di tempo, dove la scuola e l’educazione corrono a mille riempiendo i nostri ragazzi di progetti, attività, concetti sempre più complessi e sempre prima, dove la tecnologia pare la sostituta eletta perfetta ad impattare qualsiasi difficoltà.

La scrittura é un grande strumento per crescere in modo libero e consapevole: ecco perché gli insegnanti della primaria e delle secondarie lavorano verso un necessario recupero del gesto grafico corretti. Le mani, come ci insegnano le antichi abitudini ataviche, sono il nostro primissimo strumento di apprendimento e costituiscono prerequisito necessario alla formazione del gesto grafico poiché sono connesse a tutti gli apprendimenti di livello superiore.

Queste capacità, se potenziate e sviluppate nei modi e nelle tempistiche corrette, possono prevenire eventuali difficoltà future, come i DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO.

La PREVENZIONE diventa così uno strumento di facilitazione utile a limitare gli effetti di un eventuale DSA: ogni miglioramento si trasforma nel corso del tempo in qualcosa di positivo per il bambino stesso, anche se non rientra sempre nello standard stabilito dai criteri di diagnosi esistenti. Quando c’è comunque un miglioramento evidente, si innesca un circolo virtuoso utile durante la scuola dell’infanzia e primaria quando la prevenzione della disgrafia ha alte possibilità di essere trattata con esiti positivi.

Con il crescere dell’età, invece, le possibilità di successo diminuiscono, anche perché gli esperti devono fare i conti con una personalità più strutturata e il subentrare dei nuovi mezzi tecnologici di scrittura all’autostima del bambino. 

– DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO (DSA):

libreria l'incontro alba scuola 2

  • DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO (LEGGE 170/201 li distingue in dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia):

Rappresentano serie di problematiche in processi di base dell’apprendimento che tendono a compromettere il successo scolastico e l’esperienza scolastica dei bambini. I disturbi specifici dell’apprendimento non sono legati a caratteristiche fisiche e mentali sotto la norma. Chi presenta un DSA infatti ha un intelligenza nella media, mostra però difficoltà specifiche in una (o più) delle funzioni di lettura, scrittura e calcolo.

Per questo i disturbi specifici dell’apprendimento vengono distinti in base alle funzioni che sono alterate. Abbiamo quindi:

  • dislessia (caratterizzata da problemi di lettura. L’allievo ha difficoltà a trasformare i pensieri in parole, ha difficoltà a concludere una frase, balbetta in situazione che recepisce di stress; lascia incompleto il discorso; pronuncia in modo sbagliato le parole lunghe o cambia l’ordine frasi, parole e sillabe nel discorso.
  • disgrafia e disortografia (Il termine disgrafia si riferisce a un disturbo legato alla scrittura riguardante la dimensione delle lettere, la distanza tra lettere e l’ortografia. Le persone affette da questo disturbo mostrano capacità di scrittura inferiori alla media in relazione all’età, al QI e al livello di istruzione. Il disturbo specifico di scrittura si definisce disgrafia o disortografia, a seconda che interessi rispettivamente la grafia o l’ortografia. La disgrafia fa riferimento al controllo degli aspetti grafici, formali, della scrittura manuale, ed è collegata al momento motorio-esecutivo della prestazione. Essa si manifesta in una minore fluenza e qualità dell’aspetto grafico della scrittura. La disgrafia è una condizione che causa problemi con l’espressione della scrittura non legati alla pigrizia, ma inerenti alle capacità di apprendimento. Molti bambini con disgrafia, non riescono a scrivere correttamente una parola su una riga e la grandezza delle lettere è variabile, al punto da far apparire la scrittura disordinata. Inoltre, faticano a riportare per iscritto quanto pensano o ricordano. La disortografia riguarda invece l’utilizzo, in fase di scrittura, del codice linguistico in quanto tale ed è all’origine di una minore correttezza del testo scritto. Entrambe, naturalmente, sono definite in rapporto alle prestazioni attese per l’età anagrafica dell’alunno.
  • discalculia (difficoltà col concetto di numero, di memorizzazione di fatti aritmetici, calcolo non accurato e fluente e difficoltà nel ragionamento matematico corretto).
  • La diagnosi di dislessia, disortografia e disgrafia può essere fatta alla fine della secondo anno della Primaria, mentre quella di discalculia alla fine del terzo anno.

La diagnosi di DSA può essere rilasciata, oltre che dalle Unità di Neuropsichiatria Infantile delle ASL o degli ospedali, da équipe private di specialisti accreditate dall’ASL. Tuttavia vi sono particolari ordinamenti regionali, da consultare in base alla propria regione di appartenenza. Vi sono regioni, infatti, che accettano come valide anche diagnosi effettuate privatamente oppure altre che accettano diagnosi private solo se emesse da centri accreditati dalle ASL.

La diagnosi deve essere comunicata a scuola, mediante la relazione rilasciata dagli esperti. In base a quanto emerso dalla valutazione, la scuola dovrà produrre un documento chiamato Piano Didattico Personalizzato (PDP), in cui indicherà gli strumenti compensativi e dispensativi che dovrà adoperare per personalizzare la didattica più efficiente in base alle specifiche modalità di apprendimento del bambino.

La diagnosi rappresenta un passo di grande importanza per il bambino.  Egli, infatti, comprende che le sue difficoltà non derivano da una sua mancanza di intelligenza, bensì da una particolare conformazione del suo sistema neuro-cerebrale. Il conseguimento della diagnosi, però, deve coinvolgere attivamente tutti gli adulti di riferimento, per accompagnare, supportare e sostenere il bambino.

In caso di alunni con DSA, è importante che l’insegnante:

-non colpevolizzi il bambino rispetto al suo problema;

-non si avvalga di aspettative negative relativamente al raggiungimento di risultati positivi;

-non lo rimproveri continuamente rispetto ai tempi lunghi che necessita per la comprensione o lo svolgimento dei compiti o per i continui errori commessi;

-non lo rimproveri per lo scarso raggiungimento degli obiettivi che i suoi coetanei sembrano ottenere con pochi sforzi.

-BES (BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI):

Sono gli studenti che hanno necessità di attenzione speciale nel corso del loro percorso scolastico per motivi diversi a volte certificati da una diagnosi ufficiale di tipo medico, bisogni permanenti o superabili grazie a interventi mirati e specifici.

Un BES può derivare da: differenze culturali e linguistiche; uno svantaggio di natura sociale e/o culturale; un disturbo specifico di apprendimento o evolutivo; una disabilità fisica e/o mentale.

Tre sono le categorie di alunni con BES identificate dal Miur:

-alunni con disabilità, per il riconoscimento dei quali è richiesta la presentazione di un’apposita certificazione;

-alunni con deficit di linguaggio, deficit non verbali, deficit motorio, deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

-alunni con svantaggio sociale, culturale e linguistico.

In questi casi sono gli stessi insegnanti ad identificare, sulla base di analisi didattiche e pedagogiche, eventuali bisogni educativi speciali.

– UN DISTURBO IN AUMENTO: ADHD

Diverso é il disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività (ADHD), un disturbo neuroevolutivo. Sebbene i bambini con ADHD spesso si comportino in modo iperattivo e impulsivo, l’ADHD non è un disturbo comportamentale.

Il 20-60% circa dei bambini con ADHD presenta disturbi dell’apprendimento che interessano la lettura, la matematica o la lingua scritta, e la maggior parte ha problemi scolastici come scarso rendimento dovuto a disorganizzazione o mancato svolgimento dei compiti a casa (capacità esecutive). Il lavoro può essere disordinato, con errori superficiali e un’assenza di pensiero meditato. I bambini affetti hanno spesso la mente altrove e non ascoltano. Spesso non ascoltano le richieste e non fanno i compiti, le faccende né portano a termine altri incarichi. Ci possono essere frequenti passaggi tra un’attività incompleta e l’altra uniti a problemi di autostima, depressione, ansia o di insofferenza all’autorità, una volta raggiunta l’adolescenza.

;

– I QUADERNI INTELLIGENTI

I QUADERNI INTELLIGENTI sono SPECIFICI PER ALLIEVI DSA (DISGRAFICI, DISLESSICI, DISCALCULICI) PENSATI PER RENDERE PIÙ FACILE LA COMPRENSIONE CON GLI SPAZI E LE PROPORZIONI DELLA PAGINA.

SONO PARTICOLARMENTE INDICATI PER I BAMBINI CHE FREQUENTANO LA SCUOLA PRIMARIA. Hanno margini differenziati a destra e sinistra pensati appositamente per chi ha difficoltà visive e di organizzazione dello spazio sul foglio. I quaderni a righe hanno righe evidenziate con uno spazio grafico colorato che aiutano la PERCEZIONE DEGLI SPAZI E IL RICONOSCIMENTO DELLA POSIZIONE IN CUI SI DEVE SCRIVERE. Immaginate dei “binari” che guidano sempre il bambino offrendogli un punto di riferimento solido. Anche i quaderni a quadretti USATI NELLA MATEMATICA hanno analoghi accorgimenti speciali; ne esistono con quadretti da 1cm e da 0,5cm.

In questo modo si aiuta il bambino o il ragazzo che, quando scrive, presenta difficoltà a restare nella riga o nel quadretto: essi sono ergonomicamente progettati per favorire la riduzione del Carico Cognitivo 

Questi quaderni sono realizzati con una carta più spessa e pesante rispetto ai quaderni normali. Questa carta è più resistente alle cancellature e non lascia trasparire lo scritto nel retro del foglio o nei fogli sottostanti, a causa della pressione di scrittura.

libreria l'incontro alba scuola 3

Blocco fogli Quadretti classe quarta e quinta: 4 mm.

libreria l'incontro alba scuola 4

Quaderno a quadretti prima elementare.

libreria l'incontro alba scuola 5

Blocco righe quarta quinta elementare.

L’Incontro alla Notte Bianca delle Librerie 2022 di Alba

PROGRAMMA NOTTE BIANCA DELLE LIBRERIE 2022 |

Gli eventi della libreria L’Incontro

Notte Bianca delle librerie Alba

– Sabato 4 giugno 2022 – ore 17.30 – 18.30
Piazzetta Paolo Borsellino, Alba (CN)
“BEPPE FENOGLIO: DI LUI, IO MI RICORDO.”

Notte Bianca delle librerie Alba 1
Testimonianze raccolte dal Prof. Donato Bosca, e dai collaboratori, nelle interviste pubblicate nel tempo sulla rivista “Langhe” e nel libro “Voci dalle Langhe”. A cura dell’Associazione Culturale Arvangia.
Interventi degli autori di articoli raccolti negli anni dal progetto editoriale promosso dall’Arvangia, che hanno visto Beppe Fenoglio protagonista sotto diverse sfaccettature, con momenti di letture ad alta voce e di dialogo finale per suggerimenti e proposte per il nuovo numero di “Langhe” – Cultura e Territorio” (N. 24, 2022 – Edizioni arabAFenice – in uscita a Settembre 2022).


– Sabato 4 giugno 2022 – ore 18.35 – 19.30
Piazzetta Paolo Borsellino, Alba (CN)
“2000 PAGINE DI STORIA E STORIE DEL ROERO”

Notte Bianca delle librerie Alba 2
Presentazione della rivista storica “Roero. Terra ritrovata”. A cura dell’Associazione Culturale Spirito Roero.
Intervengono autori e redattori della rivista.


– Domenica 5 giugno 2022 – ore 11.30 – 12.30
Cortile della Maddalena, Alba (CN)
“A RACCONTARE LE (MAGICHE) STORIE…”

Notte Bianca delle librerie Alba 3
Presentazione del libro “Magia con i dadi” e laboratorio di magia con i dadi tra aneddoti, storie, curiosità e musica. Di e a cura di Gianluca “Bingo” Repetto.
Magica attività per i ragazzi in età delle scuole medie e superiori, con un simpatico prologo di filastrocche anche per i più piccini.

Durante gli incontri sarà presente un banchetto dove sarà possibile acquistare le pubblicazioni presentate.

Presentazione del libro “Social Media Corpo e Relazioni”

La libreria L’Incontro è lieta di invitarvi alla presentazione del libro “Social Media Corpo e Relazioni, Steadycam un’esperienza di educazione al genere” (ed. Erikson), a cura di C. Bertone, M. Marangi, G. Pasquero.

Presentazione-social media-libreria-l'incontro-alba

💻 L’evento, che si terrà in modalità esclusivamente virtuale su piattaforma Zoom, è in programma questo venerdì 25 febbraio (dalle ore 17.30 alle 18.30), e vedrà la partecipazione dei curatori della pubblicazione e gli operatori del Centro Steadycam.

⌨️ Per maggiori informazioni e per partecipare allo Zoom, è necessario iscriversi a questo link —-> https://centrosteadycam.it/presentazione-smcr/

#IOLEGGOPERCHE’ a L’Incontro – Edizione 2021

L’Incontro aderisce a #ioleggoperché e…

ci siamo, anche quest’anno!

ioleggoperché-logo-l'incontro-alba

– DAL 20 AL 28 NOVEMBRE 2021, grazie alla grande campagna di promozione del libro e della lettura per la creazione e lo sviluppo delle biblioteche scolastiche, è possibile ACQUISTARE un libro presso la nostra libreria e DONARLO a una delle Scuole gemellate con noi.

– Come funziona?

ioleggoperché-comefunziona-l'incontro-alba

– Si può donare un libro a distanza a L’Incontro? Assolutamente, SI 😀

– Per acquistare libri da remoto, è possibile inviare una mail a info@librerialincontro.it, indicando:

1. Il titolo del libro che si vuole donare,

2. La Scuola cui si vuole donare il libro ordinato,

3. Il nome del donatore.

– Nella mail di conferma che invieremo, sarà indicato l’importo da pagare e saranno presenti le modalità di pagamento on line con SATISPAY.

Per maggiori informazioni, siamo a disposizione:

da Martedì a Sabato, ore 9.30 – 19.30; e la Domenica (fino al 19/12) dalle 11 alle 18.

Tel: 0173 209859; E-mail: info@librerialincontro.it


#ioleggoperché:

le TOP10 di libri consigliati da L’Incontro

Scopri le nostre classifiche di libri consigliati per le donazioni di #ioleggoperché

ioleggoperché-top10-l'incontro-alba

INFANZIA

1. Rocco va in America + CD, Sinnos, 14€ – Età: 0+
Dal blues al jazz, dai ritmi cubani alla samba, un viaggio incredibile e scatenato a misura di bambino, tra strumenti diversi, animali, musiche e sensazioni di un altro continente.

Colori e suoni per raccontate ai più piccoli la libertà e la varietà della musica contemporanea.

 

2. Dai papà!, Babalibri, 11.50€ – Età: 3+
Cosa succede a un papà quando il suo piccolo, di prima mattina, lo sveglia saltando felice sul letto?

Succede che deve correre al parco alla velocità di un aeroplano, giocare a pallone, comperare la merenda, andare sullo scivolo e poi sull’altalena e, mentre tornano a casa, ascoltare i mille progetti per il giorno dopo del suo piccolo mentre lui lo tiene per mano e gli dice che è il papà più bravo del mondo.

 

3.Gruffalò e la sua piccolina, Emme Edizioni, 14.50€ – Età: 3+
Povero papà Gruffalò! Tutte le sere raccomanda alla sua piccolina di stare lontana dal bosco. Laggiù c’è un topo mostruoso, con zampe forzute, possenti e pelose, e la coda coperta di squame spinose.

Ma lei non ci crede, e una notte decide di fare un giretto.

 

 

4. ABC. Il mio primo alfabetiere, Lapis, 14€ – Età: 5+
A come Anatra, B come Bertuccia, C come Castoro… ma anche come Arancia, Banana, Carote.

24 brevi storie per un divertente alfabeto che si snoda attraverso cose buone da mangiare e animali come compagni di gioco. E una sfida: quante altre parole si nascondono nelle figure?

Lettera dopo lettera, un alfabetiere che propone 24 brevi e surreali storie in versi.

 

5. Mancopersogno, TopiPittori, 18€ – Età: 4+
Pasqualina: tre anni, due ali pelose e le idee molto chiare: niente scuola. Mai. Mancopersogno.

Così si apre il nuovo straordinario albo di Beatrice Alemagna dedicato a tutti i piccoli che si apprestano ad affrontare il primo giorno di scuola. Con acutezza e umorismo Beatrice, a sorpresa, ribalta la situazione.

Sarà Pasqualina a dover prendersi cura dei suoi genitori diventati piccolissimi e timorosi dell’avventura scolastica che li aspetta. In questo modo si troverà a trascorrere il primo giorno di scuola dimenticando capricci e paure, e vivendo tutte le grandi novità della strana giornata.

6. Collana de Il Lupo e de Il lupetto, Gribaudo, 9.90/6.90€ – Età: 3+
Eppure la figura del lupo è da sempre legata ad una delle paure più “gettonate” tra i bambini.

E così, se cercate qualche libro che aiuti un piccolo lettore a farsi un’idea più buffa e divertente di questo animale che spesso perde il pelo ma non il vizio, beh, il Lupo e Lupetto di Gribaudo fanno al caso vostro!

 

 

7. Le sei storie per bambini sensibili, Gribaudo, 9.90€ – Età: 3+
La mamma è in ritardo e il piccolo Teo non riesce a trattenere le lacrime: si sarà dimenticata di lui?

Chicco è un campione di nuoto, ma tutte quelle persone a bordo piscina che lo guardano gli mettono ansia… deve riuscire a concentrarsi! Quando le cose non vanno come aveva programmato, Matilde vede tutto nero. Per fortuna la sua mamma sa come farle tornare il sorriso!

 

8. Il ladro di foglie, Emme edizioni, 14.50€ – Età: 4+
La storia di uno scoiattolo alle prese con il cambio di stagione. Scoiattolo è preoccupato! Si è accorto che dalla chioma del suo albero mancano alcune foglie. Scomparse! Sparite!

Che fine hanno fatto? Forse sono state rubate! Questo vuol dire che un ladro di foglie si aggira nel bosco!

 

 

9. Alan, coccodrillo tutto denti, Lapis, 15.90€ – Età: 3+
Alan discende da un’antica stirpe di coccodrilli e spaventare gli animali è la sua specialità: Snak Snak! fanno i suoi terribili denti. O meglio, la sua dentiera! Gli animali, scoperto il segreto, gliela sequestrano.

Shh-nap! Shh-nap! fa la sua bocca sdentata, tra le risate di tutti. Per riavere indietro i suoi terribili denti, Alan promette di non fare più paura a nessuno… eccetto la sera, quando si trasforma in un abile racconta-storie e spaventa tutti a morte con i suoi paurosissimi racconti.

 

 

10. Raccontini per i piccini, Usborne, 15.50€ – Età: 2+
Una raccolta di quindici racconti brevi, adattati e illustrati appositamente per i più piccini.

 

 

 

 

PRIMARIA

1. La famiglia Sgraffignoni. Il furto di compleanno, Sinnos, 9.50€ – Età: 7+
Nella famiglia Sgraffignoni ci sono papà Mariolo, esperto scassinatore, mamma Fia, abile ladra, Ale, astuta e coraggiosa, e Sbirro, fastidiosissimo cane. E poi c’è Fausto che, al contrario di tutti i suoi familiari, è gentile, onesto, incapace di dire bugie.

Il compleanno di Fausto si avvicina e lui vorrebbe tanto un lecca-lecca gigante in regalo. Gli Sgraffignoni hanno già un piano che, chiaramente, non andrà come pensano…

 

2. La principessa e lo scheletro, Sinnos, 13€ – Età: 8+
Chi ha uno “scheletro nell’armadio” ha qualche segreto imbarazzante da nascondere. È solo un modo di dire, nessuno ha veramente uno scheletro in casa.

Ma in questo libro la principessa Lulù scopre che nell’armadio di suo padre, il re, vive davvero uno scheletro. È un tipo gentile e simpatico, e custodisce un segreto! Fino a che la preziosa valigetta che contiene il segreto non viene smarrita…Una folle avventura piena di travestimenti e segreti segretissimi!

 

3. Collana letture 5/10/15 minuti, Emme edizioni, 6.50€ – Età: 6+
In questa collana di prime letture trovate tre percorsi: le storie in 5 minuti per chi legge lo stampatello maiuscolo, le storie in 10 minuti per chi legge il corsivo e le storie in 15 minuti per chi legge lo stampatello minuscolo!

 

4. Vita dei bambini nell’antico Egitto/Roma/Grecia, Lapis, 15.90€ – Età: 7+
Un libro per scoprire le differenze tra la vita dei bambini di oggi e quella dei loro coetanei nell’antichità.

I bambini si divertiranno un mondo a scoprire come vivevano i loro coetanei nell’antico Egitto/Roma/Grecia, tra analogie e differenze che li lasceranno a bocca aperta: vestiti, tagli di capelli, educazione, salute, vita in famiglia e tanto altro ancora.

 

5. Dory fantasmagorica, Terre di Mezzo, 12€ – Età: 6+
Dory ha un fratello e una sorella più grandi che non vogliono mai giocare con lei. Pensano che si comporti come una bimba piccola.

Ma non importa, perché Dory ha sempre molte cose da fare e tanti amici immaginari che pensano che lei sia fantastica.

 

 

6. Tric trac trio, Salani, 13.90€ – Età: 7+
Dalla fantasia inesauribile e acuta di una delle più grandi scrittrici viventi, tre storie stravaganti, tre racconti terribilmente divertenti di piccoli protagonisti irresistibili che, tra mille avventure e peripezie, giocano con le lettere dell’alfabeto. Ecco per prima Marbella, una magra monella con malinconici occhi marroni: quand’era una minuscola marmocchia un mulinante e micidiale vento di maestrale aveva menato mille miglia lontano i suoi magnanimi e meritevoli genitori, la mamma modista e il mite papà macellaio.

Poi viene Bob, che da bebè fu abbandonato in una borsa di bambù fuori da un Salone di Bellezza, ma che poi si imbatte nella derelitta Dorinda, una donzella deliziosa, con dozzine di efelidi e una simpatia disarmante. Segue a ruota il rude Ramiro, un ragazzino dalla zazzera rossa che risiedeva con i suoi rivoltanti cugini, Ron, Rollo e Ruby, prima di compiere una rocambolesca fuga con il suo amico Ralf… Dall’ingegnoso genio di Margaret Atwood un libro esilarante da leggere ad alta voce, da soli o in compagnia, per giocare con le parole, il loro significato e soprattutto il loro suono per scoprire le meraviglie che la nostra lingua ci riserva.

 

7. Le più belle storie dell’antico Egitto/Roma, Gribaudo, 8.90€ – Età: 6+
Una ricca raccolta delle storie più celebri sulla civiltà egizia/romana, raccontate come fiabe e magnificamente illustrate: le appassionanti vicende di personaggi veri e leggendari che da sempre affascinano grandi e piccini.

 

8. Grande come il mondo. La scuola di Gianni Rodari, Einaudi Ragazzi, 14.90€ – Età: 5+
Una raccolta illustrata di storie e filastrocche di Gianni Rodari sul tema della scuola, uno dei luoghi più importanti per la vita di tutti che, grazie all’insegnamento di Rodari, può diventare un mezzo per far volare l’immaginazione. Divertente, giocosa, accogliente: ecco la scuola di Gianni Rodari. Una scuola dove gli errori non vengono puniti, ma spalancano le porte della fantasia, diventano avventure e permettono di imparare cose straordinarie. Una scuola in cui si cresce liberi.

 

9. Fairy Oak, Salani, 12/18€ – Età: 8+
Fairy Oak è un villaggio magico e antico nascosto fra le pieghe di un tempo immortale. A volerlo cercare, bisognerebbe viaggiare fra gli altopiani scozzesi e le brughiere normanne, nelle valli fiorite della Bretagna, tra i verdi prati irlandesi e le baie dell’oceano.

Il villaggio è abitato da creature magiche e uomini senza poteri, ma è difficile distinguere gli uni dagli altri, poiché maghi, streghe e cittadini comuni abitano le case di pietra da tanto di quel tempo che ormai nessuno fa più caso alle reciproche stranezze e tutti si somigliano un po’.

A parte le fate, che sono molto piccole, luminose e… volano. Questa storia è raccontata da una di loro e narra l’avventura straordinaria di due sorelle gemelle, Vaniglia e Pervinca.

 

10. Elementare Watson!, San Paolo Edizioni, 12€ – Età: 9+

Amici del giallo, mi presento: il mio nome è John Watson. Ho undici anni, qualche chilo di troppo e una passione sfrenata per patatine e libri, soprattutto per quelli che non lasciano dormire! Vivo a Londra, in Baker Street. Proprio così, dove abitava il più grande detective di tutti i tempi, il mitico Sherlock Holmes!

E i più svegli di voi avranno già notato che il mio nome è lo stesso del suo più fedele amico, il dottor John H. Watson, compagno di tante avventure. Insomma, era destino che finissi per trovarmi immischiato in intrighi e misteri. Come quella volta che… Storie scatenate e divertenti, ambientate a Londra e nei suoi luoghi più famosi!

 

MEDIE

1. Iliade/Eneide/Odissea, Lapis, 13.90€ – Età: 8+
La storia di una guerra interminabile, che mette a nudo le passioni, gli affetti, le crudeltà e gli slanci più generosi dei suoi protagonisti: uomini che lottano come Dei, e Dei che bisticciano come bambini.

I grandi classici raccontati a piccoli e grandi.

 

 

2. Dante/Omero/Manzoni era un figo, Il battello a vapore, 9.90€ – Età: 11+
All’interno troverai una versione molto sintetica, ma fedele dei grandi classici, utile per sapere almeno di cosa parlano, per cavartela nelle interrogazioni con un minimo di dignità!

 

3. Berlin saga, Mondadori, 11€ – Età: 12+
Aprile 1978: sono passati tre anni da quando un misterioso virus ha decimato tutti gli adulti di Berlino. In una città spettrale e decadente, gli unici superstiti sono i ragazzi e le ragazze divisi in gruppi rivali, che ogni giorno lottano per sopravvivere.

Tutto cambia quando qualcuno rapisce il piccolo Theo e lo porta via dall’isola dove viveva con Christa e le ragazze dell’Havel…

 

4. Il bosco di Bruno, Giunti, 14€ – Età: 13+
Primi mesi del 1945. Bruno è il più piccolo di una grande famiglia. Rimasto orfano, vive nella fattoria con zia Sonia, zio Amilcare e numerosi altri parenti che si affaccendano tra il pollaio, la stalla e il fienile.

Il presidio fascista controlla il villaggio e quando zio Amilcare si ammala gravemente non c’è speranza che gli concedano la cura: il fratello grande di Bruno, Enzo, si è unito ai ribelli, perciò la loro famiglia non è vista di buon occhio. Una mattina, una pattuglia di militari irrompe nella fattoria. Zia Sonia riesce a far fuggire Bruno, lo trascina in montagna e lo nasconde in una legnaia abbandonata. Rimasto solo nel bosco, Bruno si trova ad affrontare tutte le sue paure.

Proprio la prima difficile notte viene svegliato di soprassalto da un rumore inquietante. Nel buio sente aggirarsi una creatura misteriosa, di cui trova le tracce allo spuntare del sole. Chi è questo essere mostruoso? E cosa vuole da lui?

 

5. Norby. Il robot scombinato, Mondadori, 16€ – Età: 10+
Norby è un robottino davvero unico. E non solo perché ha l’aspetto di un barilotto. I meccanismi che lo compongono provengono da una misteriosa astronave aliena e questo dettaglio gli permette di sottrarsi alle tre leggi della robotica. Può quindi rifiutarsi di obbedire agli ordini; essere un fifone sempre preoccupato di farsi male; e addirittura lottare contro i cattivi.

Questo lo rende imprevedibile, buffo e… incredibilmente umano.

 

6. Accademia del bene e del male saga, Mondadori, 12€ – Età: 11+
Dentro la foresta primordiale c’è un’Accademia del Bene e del Male. Ci sono due castelli, due teste gemelle: uno benigno e l’altro maligno. Prova a fuggire: le vie son bloccate. L’unica è una storia di fate.

 

 

 

7. Margherita Dolcevita, Feltrinelli, 9.50€ – Età: 12+
Margherita Dolcevita è una ragazzina che sa guardare il mondo. Le bastano un cuore appena difettoso e qualche chilo in più per aggiungere sale e ironia alla sua naturale intelligenza.

Compatisce con affetto le stramberie della sua famiglia, e volentieri si perde nel grande prato intorno alla sua casa, ultimo baluardo della campagna ormai contaminata dalla città e dimora della sua amica invisibile: la Bambina di polvere. Ma improvvisamente, come un fantasma di notte, di fronte alla casa di Margherita appare un cubo di vetro nero circondato da un asettico giardino sintetico e da una palizzata di siepi. Sono arrivati i signori Del Bene, i portatori del “nuovo”, della beatitudine del consumo. Amici o corruttori? La famiglia di Margherita cade in una sorta di oscuro incantesimo: nessuno resta immune. E su chi fa resistenza alla festa del benessere, della merce, del potere s’addensa una nube di misteriose ritorsioni. Margherita sospetta un piano diabolico ed è pronta a mettere in gioco tutta la combattività e l’immaginazione per scoprire in quale abisso di colpevole stoltezza il suo piccolo mondo, e forse il mondo intero, sono precipitati.

 

8. Mustang, Il Castoro, 13.50€ – Età: 11+
Texas, 1859. Robb ha 13 anni e odia che i genitori l’abbiano lasciato come un pacco alla piantagione dello zio per andare a cercare fortuna in California.

Pieno di rabbia, decide di dimostrare a tutti quanto vale e sceglie il modo più pericoloso: catturerà un esemplare di Mustang, la razza indomabile di cavalli che sta creando il panico nelle piantagioni vicine. Solo con l’aiuto di Ako, un’indomita indiana, e Aimery, il suo ex-amico di infanzia schiavo, pronto anch’egli a rischiare per conquistarsi finalmente la libertà, Robb può cercare il suo futuro.

 

9. Stardust, Mondadori, 10.50€ – Età: 10+
In una fredda sera di ottobre una stella cadente attraversa il cielo e il giovane Tristan, per conquistare la bellissima Victoria, promette di andarla a prendere.

Dovrà così oltrepassare il varco proibito nel muro di pietra a est del villaggio e avventurarsi nel bosco dove ogni nove anni si raccoglie un incredibile mercato di oggetti magici.

È solo in quell’occasione che agli umani è concesso inoltrarsi nel mondo di Faerie. Tristan non sa di essere stato concepito proprio lì da una bellissima fata dagli occhi viola e da un giovane umano e non sa neppure che i malvagi figli del Signore degli Alti Dirupi sono anche loro a caccia della stella…

 

10. Lyon. Le storie del mistero, Salani, 15.90€ – Età: 12+
Una oscura organizzazione sta architettando qualcosa all’interno dei suoi laboratori. Toccherà a Lyon, alla cara Anna e a Cico scoprire cosa.

Dopo aver narrato e intrattenuto milioni di ragazzi attraverso i suoi gameplay, Lyon ci accompagna in un universo di stanze segrete e luoghi pericolosi, abitati da creature incredibili, scienziati e mostri maligni, alla scoperta dei segreti più spaventosi.

L’Incontro e l’Arvangia alla Notte Bianca delle librerie 2021

L’Incontro e l’Arvangia presentano il NUOVO NUMERO DELLA RIVISTA “LANGHE (n. 23/2021), nell’ambito dell’11a edizione della NOTTE BIANCA DELLE LIBRERIE di Alba.

notte bianca librerie alba

🗓 La presentazione si terrà sabato 11 settembre alle ore 17.15, nel Cortile della Maddalena ad Alba.

🟩 Per partecipare, è necessario iscriversi a L’Incontro, al tel. 0173 209859 oppure via mail a: info@librerialincontro.it

Green Pass richiesto.

notte bianca alba l'incontro arvangia

Vi aspettiamo! 🤗

L’Incontro rimane aperto!!!

??? ZONA ROSSA, LIBRERIA APERTA ???

Libri beni essenziali, rimane quindi confermata la possibilità per le librerie di rimanere aperte anche con la collocazione del Piemonte in zona Rossa, da lunedì 15 marzo 2021.

☑️ L’Incontro rimane perciò APERTO con il solito orario:

– dal martedì al sabato, dalle 9.30 alle 19.30 (continuato).

☎️ E quindi, POTETE:

  • spostarvi per recarvi in libreria (sottoscrivendo l’autocertificazione);

  • ordinare prima (se preferite) i libri che desiderate a L’Incontro, al tel. 0173 209859 oppure via mail a info@librerialincontro.it oppure al link Prenota il tuo libro, e passare poi a ritirarli in libreria dal martedì al sabato, dalle 9.30 alle 19.30 (continuato).

Vi aspettiamo, e forza e coraggio a tutti!!! ??? 


Benvenuto 2021!!!

L’INCONTRO RIMANE APERTO!

libreria incontro aperta Alba

• Le librerie possono rimanere aperte, da venerdì 6 novembre 2020, anche con l’entrata in vigore delle restrizioni anti Covid previste dall’ultimo DPCM del 3/11/2020.

• Per questo motivo, care Amiche e Amici de L’Incontro, ci trovate aperti con il solito orario continuato dalle 9.30 alle 19.30, dal Martedì al Sabato.

• Siamo inoltre a disposizione per i vostri ordini di libri, consigli e quant’altro:
– al ☎️ Tel. 0173 209859;
– via ⌨️ E-mail a info@librerialincontro.it;
– sul nostro sito: www.librerialincontro.it/prenota-il-tuo-libro/

libreria lincontro alba sanificazione

Vi aspettiamo in tutta sicurezza nella nostra bella e spaziosa libreria, costantemente sanificata.

Grazie, e forza e coraggio a tutti!